fbpx

Saper parlare al pubblico è fondamentale: non è una facoltà accessoria, di cui si possa fare a meno. Il Public Speaking può essere definito come una vera e propria disciplina.

Daniel Webster, politico statunitense del XVIII secolo, diceva:

Se mi venissero tolte tutte le mie forze e ricchezze, concedendomi di trattenerne una sola, conserverei la possibilità di parlare, perché con questa riconquisterei tutte le altre.

Tale capacità si pensa debba appartenere solamente a coloro che ricoprono alte cariche, quando in realtà è un’esigenza per tutti, dallo studente all’imprenditore.

A chi non è capitato almeno una volta nella vita di ritrovarsi ad ascoltare una lunga presentazione e improvvisamente… di rendersi conto di aver perso il filo del discorso? Ed è un peccato, perché probabilmente il nostro interlocutore aveva cose molto interessanti da dirci. Ecco perché è importante conoscere bene le tecniche di Public Speaking per una buona comunicazione.

9 (+ 1) consigli sul Public Speaking

Se la tua ambizione è quella di migliorare la tecnica di Public Speaking i nostri 9 (+1) consigli non potranno che farti comodo al fine di migliorare le tue performance durante riunioni, presentazioni o meeting.

1. Parla AL pubblico e non in pubblico!

Le parole hanno un significato preciso; parlare in pubblico sottintende che l’attenzione dell’oratore sia posta su sé stesso, sulle sue incertezze, sui contenuti da esporre e sul modo di porsi.

È molto importante ricordarsi di non trascurare i destinatari dell’intervento: parlare AL pubblico ti permette di intraprendere la strada giusta per arrivare a destinazione. Questo cambio di prospettiva renderà più facile il tuo intervento, facendo in modo che risulti più coinvolgente, spontaneo ed interessante.

2. Scrivi l’inizio e la fine del tuo discorso

L’inizio di un discorso è il momento critico durante il quale il tuo pubblico deciderà se darti completamente la sua attenzione o se invece non ne varrà la pena; il finale, invece, può essere paragonato al dessert: è l’ultima cosa che rimarrà alla tua audience ed è vitale che tu riesca a lasciare un “buon sapore”.

Assicurati di aprire con un’introduzione forte, convincente e avvincente per poi concludere con una riflessione o una call to action. Prepararti bene questi passaggi ti permetterà di creare una presentazione coinvolgente e significativa per coloro che ti ascoltano.

3. Utilizza una comunicazione di tipo circolare

Creare una comunicazione circolare farà in modo che tu riesca a trasmettere alla platea la sensazione reale di aver ricevuto delle nuove informazioni, utili per il proprio percorso.

Aprire il tuo speech con una domanda aperta consente al pubblico di attivarsi e di aprire “il cerchio del discorso”. La fine, invece, rappresenta la chiusura, la risposta concreta che deve essere messa sul piatto come conclusione.

4. Corretto uso del linguaggio non verbale

Non vi è dubbio che i contenuti siano importanti, ma un ruolo fondamentale nella comunicazione è ricoperto dal linguaggio del corpo. Tramite il linguaggio non verbale il tuo pubblico potrà percepire situazioni di disagio o di sicurezza.

  • Apri il discorso con gesti di apertura nei confronti dei presenti, di accoglienza e utilizza la gestualità per enfatizzare i contenuti che vuoi trasmettere;
  • Sii presente con lo sguardo nei confronti di tutti coloro che ti ascoltano, mantenendo il contatto visivo;
  • Muoviti con sicurezza nello spazio.

La formula per un Public Speaking di successo è il giusto mix tra una corretta comunicazione verbale e non verbale.

5. Rivolgiti al pubblico utilizzando il “TU”

Scegliendo di comunicare come se ci stessimo rivolgendo ad una sola persona vi è la possibilità di accorciare le distanze tra l’emittente del messaggio ed il ricevente, aumentando l’interazione e il coinvolgimento dei singoli nel discorso.

6. Modula la tua voce per sottolineare i passaggi importanti

Un discorso piatto, monocorde e privo di emozioni non aiuta le persone a mantenere un alto grado di attenzione, producendo distacco con il pubblico; allo stesso tempo però non è il caso di avere sbalzi di voce eccessivi che potrebbero risultare fastidiosi e fuori luogo.
Ricorda di utilizzare un tono di voce adatto all’importanza che vuoi dare ai tuoi contenuti: nella preparazione del discorso sottolinea le parti che vorrai enfatizzare durante l’esposizione.

7. Scegli il look giusto per il tuo public speaking

È il caso di dirlo: l’abito fa il monaco. Il public speaking vincente è composto da una serie di attenzioni ai dettagli che comprendono anche la scelta del look come espediente per migliorare la propria credibilità e tenere alta l’attenzione di coloro che ascoltano.
Un abbigliamento in linea con il contesto generale e che non tradisca le aspettative del pubblico sarà fondamentale nel trasmettere la veridicità dei contenuti in modo efficacie. È consigliato prediligere modelli classici e formali, come l’abbinata giacca e camicia, mitigando da dettagli come la cravatta, al fine di entrare maggiormente in empatia con i presenti.

8. Utilizza un gergo non troppo tecnico

Il gergo tecnico, se usato in modo esclusivo, assume il ruolo di conversation killer. A meno che non si tratti di un pubblico formato esclusivamente da tecnici, comunica ai tuoi interlocutori con un linguaggio chiaro e semplice, come se dovessi spiegare ciò che stai trattando a persone non esperte del settore professionale in questione. Questo aiuterà a far sentire a proprio agio chi ti ascolta, permettendogli interventi senza temere di incorrere in brutte figure.

9. Sfrutta il magico potere dello storytelling

Per mantenere alta la connessione emotiva con chi ti ascolta, scegli di trasmettere i tuoi contenuti utilizzando la tecnica dello storytelling. È utile servirsi di un linguaggio vivido e stimolante per fare in modo che gli astanti si emozioni senza annoiarsi.

10. Scegli la regola del 3

La regola del 3 è fondamentale nel public speaking. Legata ai meccanismi di memorizzazione del cervello umano, può essere aiutata da una buona gestione delle pause.

L’applicazione pratica di tale regola consiste nell’effettuare una pausa importante dopo l’esposizione del terzo concetto, in modo tale da aiutare il pubblico a fissare i contenuti appena presentati ed evitare di incorrere in quello che è chiamato sovraccarico informativo, fenomeno che sperimentiamo tutti i giorni.

Per fornire degli esempi famosi su questa prassi di comunicazione non si può che menzionare il passo “Life, Liberty and the pursuit of Happiness” nella Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti, con un terzo elemento che spicca rispetto ai due precedenti. Un altro caso famoso lo forniva Steve Jobs che durante le sue presentazioni poneva al terzo posto il prodotto di punta su cui voleva focalizzare l’attenzione del pubblico.

Conclusioni: come migliorare nel public speaking

In questo articolo ti abbiamo raccontato che per essere un bravo oratore è necessario molto più di saper parlare in pubblico. La ricetta del successo di un discorso ad una platea di persone è dettata dalla combinazione consapevole ed efficace di ingredienti verbali, non verbali e paraverbali. Non è mai semplice e tantomeno banale saper coinvolgere le persone, catturare la loro attenzione e soprattutto mantenerla attiva e propositiva per tutta la durata dell’intervento, senza mai perderla.

Nel nostro corso di public speaking a Padova insegniamo anche questo, a saper dosare e mixare questi ingredienti essenziali per diventare un abile conversatore in pubblico.
Se sei un imprenditore è necessario essere coinvolgente verso le persone che collaborano con te, ma anche nei confronti di clienti e fornitori.

L’arte di conversare, di illustrare la propria business vision, di entusiasmare gli altri attraverso le parole, è il primo passo per un’impresa di successo.

Eros Peronato

CEO Amajor SB

Il nostro ruolo è quello di aiutare gli imprenditori a migliorare l’efficienza della loro azienda.

Lo facciamo col nostro stile, strutturando il lavoro attraverso la tecnologia Amajor SB basata su organizzazione, valori e Cuore.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Avrai in anteprima: contenuti speciali, segnalazioni di eventi e corsi, e news da Amajor SB.

La tua iscrizione è confermata

Share This